Isola del Giglio: l’idea giusta per le tue vacanze estive 2018


Conoscete amici che si vantano di trascorrere le loro ferie in luoghi esotici? Nel vostro caso non dovete sentirvi invidiosi, perché spesso la qualità non fa sempre rima con lontananza! Basterà una piccola ricerca per notare quanto il nostro bistrattato paese possa offrire in quanto ad alternative per trascorrere una vacanza di assoluta qualità; non fanno eccezione le località marine presenti sia sulla fascia tirrenica che su quella adriatica.

spiaggia isola del giglio in toscana

Concentrandoci sul Centro Italia ed in particolare sulla Toscana, potrete avere l’occasione di visitare un interessantissimo gruppo di isole, meglio conosciuto come l’Arcipelago Toscano, composto da 7 sorelle ed un isola maggiore e molto conosciuta come l’Isola d’Elba.

Oltre ad isole molto belle e caratteristiche come Capraia e Gorgona, ma anche Montecristo e Giannutri, particolare interesse ha suscitato in noi l’Isola del Giglio, che vogliamo brevemente raccontarvi ponendo il focus sulle sue principali attrattive.

Non stiamo parlando di un territorio vasto come l’Elba, ma trascorrere una vacanza all’Isola del Giglio, con i suoi 21 kmq di estensione, rimane un’esperienza da provare e che difficilmente vi vedrà appagati con una singola giornata (a meno che non abbiate molto tempo a sufficienza, in questo caso esistono dei tour giornalieri organizzati con appositi traghetti, che realizzano escursioni proprio sulle isole dell’Arcipelago Toscano, permettendo di realizzare brevi visite di alcune ore.

Se vi state chiedendo perché tra tutte le opzioni disponibili dovremmo scegliere di visitare l’Isola del Giglio, la risposta è semplice. Si tratta di un territorio che risulta essere intaccato solo in parte dalla presenza dell’uomo, permettendo così di vedere paesaggi quasi incontaminati.

Anche le stesse spiagge rappresentano un connubio perfetto tra piccole calette, ideali per chi ama il relax e la tranquillità, e vaste aree più adatte per il classico turismo di massa; ciò che accomuna queste zone rimane, comunque, la limpidezza delle acque, pulite e cristalline come non se ne vedono tutti i giorni.

Il Giglio permette ai suoi visitatori di trascorrere un periodo di vacanza in assoluto relax, anche se esistono molte possibilità di svago e divertimento per chi è amante dello sport e del mare (corsi di vela, sessioni guidate di diving subacqueo, e aree dove praticare la pesca sportiva).

Se desiderate trascorrere una vacanza all’Isola del Giglio che comprenda alcuni giorni, si può sfruttare il valido servizio di traghetti offerto dalle principali compagnie della zona, come Toremar e Maregiglio. Se volete, inoltre soggiornare per più giorni, la soluzione migliore è sfruttare l’affitto di un appartamento, che vi permetterà di sfruttare in totale autonomia l’intera giornata (come quelli proposti in questa agenzia  immobiliare situata a ridosso dello sbarco traghetti di Giglio Porto).

Attenzione! L’inbarco avviene presso la località di Porto Santo Stefano e nonostante vi siano numerosi viaggi giornalieri, vi consigliamo di informarvi preventivamente sulla possibilità di prenotare un posto nella data che desiderate, considerando che in alta stagione si hanno lunghe code per l’imbarco e file alla biglietteria.

La prima cosa che vedrete, non appena arrivati all’Isola del Giglio, è proprio la località di Giglio Porto, che insieme a Giglio Castello e Campese, sono le principali località presenti sull’Isola. Non pensate di trovarvi in una semplice area di sbarco dei traghetti!

Giglio Porto è un paese molto carino da visitare, soprattutto per i suoi colori (le case, infatti, sono tutte colorate in modo diverso e con la luce estiva viene fuori un colpo d’occhio davvero notevole). Oltre a visitare qualche negozietto e fare una passeggiata, consigliata soprattutto in serata, a pochissima distanza dal Porto si possono trovare delle piccole spiaggette appartate che permettono di fare un bagno rinfrescante.

Se pensate che la vicinanza delle imbarcazioni possa rappresentare un problema per la limpidezza delle acque vi sbagliate di grosso! La spiaggia dello Scalettino e quella del Saraceno sono molto conosciute in zona e hanno degli splendidi fondali da ammirare, con acque limpide che, nonostante siano quasi a ridosso del Porto, non vedono minimamente intaccate la loro limpidezza.

Per visitare le varie spiagge di cui è disseminato il territorio del Giglio si può sfruttare il servizio di autobus presente, che vi porterà in poco tempo da un punto all’altro dell’Isola; attenzione però, alcune calette non sono cosi facilmente raggiungibili! In questo caso la soluzione migliore è quella di sfruttare il servizio offerto da alcuni pescatori locali che possono garantire il trasporto fino alle calette con le loro imbarcazioni. Un’altra soluzione interessante e suggestiva è quella di ricorrere ai sentieri che sono presenti in gran numero sul territorio gigliese.

Fino a non molti anni fa erano utilizzati per il trasporto del bestiame fino ai pascoli, e anche un utile modo per muoversi lungo l’isola, considerando l’assenza di una vera e propria strada. In seguito, la costruzione di una moderna strada statale ha relegato sempre più l’impiego della sentieristica, fino al quasi totale abbandono. Recentemente si è compreso il valore di questi sentieri anche a livello turistico, per questo sono stati rimessi in sesto e oggi si hanno dei percorsi pensati per chi ama fare una semplice escursione o anche una vera e propria attività di trekking. Se, quindi, vi apprestate a trascorrere un periodo di vacanza al’Isola del Giglio non potete prescindere da questo interessante passatempo, che vi permetterà di vedere degli scorci molto caratteristici, che non si vedono tutti i giorni.

In generale le spiagge dell’Isola del Giglio restano una delle principali attrazioni da visitare, soprattutto se ci rechiamo per una bella vacanza estiva. Se volessimo fare una distinzione geografica, possiamo distinguere della Costa Est e quelle della Costa Ovest (le prime sono più vicine all’Isola di Giglio Porto, le seconde più vicine alla zona di Campese).

Citare tutte le spiagge rischia di diventare una cosa lunga e molto prolissa, per questo vi rimandiamo alla pagina di wikipedia dove potrete trovare le più belle dell’Isola del Giglio.

Una bella vacanza all’Isola del Giglio rende imprescindibile il trascorrere la maggior parte del tempo sulla spiaggia, ma questo non vi impedirà anche di fare una passeggiata rilassante nei piccoli paesi che abbiamo precedentemente citato, come Giglio Porto, Campese e Giglio Castello.

Se volete avere un assaggio di storia, una delle località che vi consigliamo è proprio Giglio Castello, situata a circa 400 metri sul livello del mare e risalente al XII secolo, periodo in cui la Repubblica di Pisa realizzò questo piccolo borgo, la cui cinta muraria è ancora oggi ben conservata.

Potete così ammirare la Rocca Aldobrandesca, costruita su più livelli e che vi permetterà di vedere una splendida vista non solo del Giglio, ma anche dell’Arcipelago Toscano, grazie a numerosi punti di avvistamento.

Giglio Campese è invece situato sulla costa e idealmente racchiuso all’interno di un’area delimitata da un lato dall’antica Torre Medicea e dall’altro da un Faraglione, un picco roccioso che chiude a sud-ovest la baia di Campese; anche questa località può essere meta ideale per una sosta rilassante, magari in una fresca serata estiva. 

Se con questa nostra presentazione vi abbiamo convinto a scegliere l’Isola del Giglio come meta per le vostre vacanze estive del 2018, vi consigliamo di affrettarvi per trovare la migliore opportunità nei vostri giorni di ferie.

Inserisci il tuo commento