Un piacevole weekend a Firenze


Toscana è sinonimo di arte, cultura, sapori e varietà paesaggistiche.
Innumerevoli le personalità illustri cui può vantare di avere dato i natali: Dante, Michelangelo, Leonardo da Vinci, Galileo Galilei, solo per citarne alcuni.
Uno dei fiori all’occhiello del Bel Paese oggetto di encomi nella letteratura e nella filmografia straniera.

Immaginiamo di correre in sella ad un cavallo per i vigneti, o di sfrecciare per le stradine sterrate di campagna a bordo di una vecchia vespa, con i capelli al vento, annaspando nel profumo delle rigogliose colline senesi e del Chianti; di corsa dalle colline lucchesi ai castelli della Versilia.
Questa regione è di tutto un po’: dal mare alla montagna e patria di tour enoturistici.
Non si può dire di averla visitata davvero se non si è dedicato almeno un weekend alla scoperta di Firenze vero e proprio museo a cielo aperto.
L’attore Leonardo Pieraccioni a proposito di questa splendida città disse: ” Firenze l’è piccina… e vista dal piazzale, la pare una bambina, vestita a carnevale”!
Aforisma che si presta perfettamente alla descrizione di una città che ha un’anima così antica e al tempo stesso allegra.

Passeggiando per le vie fiorentine si respira aria di casa, si avverte la simpatia e il calore di chi la città la vive quotidianamente, accanto allo stupore di chi ha l’onore di passeggiarci per la prima volta.
Meta perfetta per trascorrere un fine settimana o per una fuga romantica.
Una visita di Firenze non può che iniziare da piazza Duomo nella quale si resta ammaliati dallo splendore della cupola del Brunelleschi, dal Battistero e dal campanile di Giotto.
Tra le cose da non perdere se si visita Firenze anche se per il breve tempo di un weekend c’è di certo piazza della Signoria dove campeggia Palazzo Vecchio, sede del comune, nonché zona strategica dal punto di vista turistico.
Infatti nelle vicinanze di piazza della Signoria si trova il celeberrimo Museo degli Uffizi. Data la vastità di opere che esso espone sarà sicuramente bene entrarci avendo a mente quali siano quelle che non si vogliono assolutamente perdere! Tra queste sicuramente merita di essere visto il Tondo Doni di Michelangelo.

Proseguendo la passeggiata per le vie della città a margine della loggia del mercato nuovo nei pressi di Ponte Vecchio è situata la celebre fontana del porcellino: tradizionalmente simbolo di fortuna scattarsi una foto toccando la statua!
Al tramonto è d’obbligo una passeggiata su Ponte Vecchio magari sorseggiando un buon calice di vino toscano godendosi il riflesso del sole che si infrange sullo specchio d’acqua dell’Arno.

Un piacevole weekend a Firenze non può che avvenire alloggiando presso il bed and breakfast Casa Rovai splendida e storica location della città.
Per lungo tempo dimora dei nonni degli attuali proprietari il bed and breakfast nasce nel 2005, dopo un lungo ed attento restauro che ha portato alla luce antichi affreschi, risalenti al periodo compreso tra il 1500 ed il 1700, che oggi decorano le sei stanze del bed and breakfast.

Situato nel pieno del centro storico permette di raggiungere a piedi i principali monumenti della città. Le camere sono pulite ed arredate con uno stile perfettamente attinente alla cornice storica della struttura.
All’arrivo si è accolti dal personale (multilingue) sin da subito gentile,cortese e cordiale,disponibile a mettere a proprio agio gli ospiti e a consigliarli su come muoversi in città; aspetti che renderanno il soggiorno ancora più piacevole!

Il tutto a prezzi concorrenziali che rendono la scelta di questo bed and breakfast una delle più vantaggiose, anche per chi non volesse spendere cifre esagerate.
Tripadvisor, Booking ed altri siti di recensioni di hotel, alberghi, bed and breakfast, ristoranti e simili, non a caso, gli attribuiscono un alto punteggio.

Inserisci il tuo commento