Ricetta cosciotto di tacchino al limone


La ricetta del cosciotto di tacchino al limone soddisfa a pieno il mio puro istinto carnivoro. Questa è la migliore definizione possibile per inquadrare il mia stile alimentare.

Con questa premessa sarà facile immaginare quali meravigliose sensazioni possa suscitare un succulento cosciotto di tacchino nella mia immaginazione.

La carne di tacchino non è propriamente definita come “nobile” e se non cucinata a dovere può risultare stopposa e difficile da digerire anche per il suo gusto molto intenso (se macellato fresco e di buona qualità).

Ingredienti per la ricetta cosciotto di tacchino al limone

Prendete un cosciotto di tacchino intero (osso, pelle e tutto il resto…);
1 vaschetta di patate novelle ben lavate e asciugate;
1/2 testa d’aglio;
Prezzemolo;
Salvia;
Rosmarino;
Timo;
Limone;
Olio extravergine di oliva;
Sale e pepe.

Procedimento per la ricetta cosciotto di tacchino al limone

Praticate delle profonde incisioni nel carne, se avete un coltello adatto o meglio ancora una piccola mannaia, cercate di spezzare anche l’osso in moda da consentire una perfetta cottura. Fate attenzione a non lasciare schegge che possono dar fastidio.

trito di erbe

Fate un trito molto fine con l’aglio e le spezie. Spremete un limone intero ed unite il tutto con 2 cucchiai d’olio per ogni cosciotto (il tacchino è già bello succulento di suo). Mescolate bene fino a che non otterrete un composto denso al punto giusto.

spennellate abbondantemente

Disponete la carne su una teglia a grata e spennellatela abbondantemente su entrambi i lati.

Le patate novelle

Nella parte bassa della casseruola aggiungete un bicchiere d’acqua, le patate novelle, un spolverata di rosmarino, un pizzico di sale e pepe.
Con questa disposizione le patate subiranno l’effetto benefico del su ghetto del tacchino che colerà nella teglia sottostante condendo al punto giusto i nostri amati tuberi.

Considerate almeno 20 minuti abbondanti per la cottura del cosciotto di tacchino nel forno ventilato a 200 gradi.
Trascorsi i 20 minuti e comunque quando vedrete che il tacchino è cotto ma non rosolato, tiratelo fuori dal forno, aggiungete 1/4 di bicchiere di vino bianco profumato (un fiano di Avellino sarebbe perfetto) e lasciate cuocere ancora le patate con il forno statico.

forno ventilato a 200 gradi

Quando le patate saranno cotte, rimettete il tacchino in forno e lasciate cuocere per altri 5 minuti con il forno statico nella parte superiore per far rosolare la carne.

Servite con le patate e la carne nello stesso piatto, versate ai vostri ospiti un bel bicchiere di Fiano e come sempre, buon appetito!

Inserisci il tuo commento