Ricetta Fusilli con la Genovese Estiva del ristorante Oasis di Vallesaccarda


La ricetta fusilli con la Genovese è una delle mie preferite. Adoro le cipolle in ogni loro forma ed espressione gastronomica. Questa ricetta delle pasta alla genevose estiva è stata realizzata da Maria Luisa e Lina Fischetti e Maria Grazia Luongo del ristorante Oasis Sapori Antichi di Vallesaccarda (in provincia di Avellino) per il rinato pastificio Pagano di Casa Barone alle pendici del Vesuvio.

Allegata ad una splendida confezione da 500 grammi di Fusilli artigianali della pasta Pagano, c’è una etichetta dove viene spiegata la procedura per realizzare un fantastico piatto di Genovese Estiva che ovviamente noi abbiamo provato subito.

Ingredienti ricetta Fusilli con genovese estiva

per 4 persone:

  • 300 g di Fusilli;
  • 200 g di cipollotti freschi di Nocera;
  • 100 g. di filetto di vitello;
  • 50 g di Pomodorini del Piennolo del Vesuvio DOP;
  • 30 g di pecorino;
  • 2 bicchieri di brodo vegetale;
  • 10 foglie di basilico;
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • sale e pepe q.b.

Preparazione ricetta Fusilli con genovese estiva

Affettate finemente i cipollotti e cuoceteli a vapore per 20 minuti (serve a far scaricare un po’ i cipollotti).

In una pentola di rame lasciate soffriggere i cipollotti in olio extravergine, aggiungete il brodo vegetale e cuocete per un’ora.

Unite il filetto sfilacciato, sale e continuate la cottura ancora per un’ora.

Lessate la pasta, spadellatela con i pomodorini (precedentemente arrostiti o al forno o alla brace) e 5 foglie di basilico.

Adagiateli nel piatto aggiungendo una soave grattugiata di pecorino e il restante basilico fresco.

Concludete con una manciata di pepe.

Il piatto è ovviamente fenomenale con un gusto intenso e delicato allo stesso tempo e l’abbinamento con questo formato di pasta ci ha sorpreso.
La cottura e la consistenza dei fusilli sono perfetti ed hanno contribuito notevolmente al successo del piatto.

Complimenti a Casa Barone che ha ripreso questo storico marchio del Vesuviano e mi auguro che possa presto essere conosciuto da un ampio pubblico di estimatori.

Inserisci il tuo commento