bed and breakfast Cilento. Sulle Onde della Collina


Su una piccola altura del comune di Montecorice, ad un passo da Ogliastro, Santa Maria e San Marco di Castellabate, sorge una piccola e deliziosa Art House da cui poter ammirare un panorama mozzafiato e cenare sotto un tetto di stelle che sembra messo li a posta per te.

Il b&b “Sulle onde della collina” è un casolare interamente ristrutturato e finemente decorato con dipinti e sculture realizzati in gran parte della sua titolare, la simpatica Maryda.

Una piccola oasi di pace, perfetta per godersi le meraviglie di questo tratto del Cilento senza essere travolti dal caos di Santa Maria o San Marco.

Poche camere, un ampio giardino estero (un parcheggio che non guasta) e una cucina ricercata sono le chiavi di lettura principali di questa struttura.

Sicuramente la qualità complessiva è alta ma due tre intoppi di troppo ti lasciano quel senso di insoddisfazione difficile da scrollarsi di dosso.

L’insonorozzazione delle camere è pressoché nulla tanto da sentire distintamente il bisbiglio ed il russare proveniente dalla camera attigua. Peccato perché le camere sono accoglienti e l’ampio bagno offre una mega doccia dove grogiolarsi post mare.

La domenica mattina, colazione fissata alle 8.00 ma alle 9.00 meno qualche minuto ancora non si vedeva nessuno dello staff all’orizzonte; per uno organizzato come me è stato difficile metabolizzare il cambio di programma. Per fortuna Monica mi ha tentato con una fuga romantico culinaria al bar del paese e ci siamo allietati con un mega corretto alla marmellata.

Per fortuna avevamo già saziato la fame mattutina perché la colazione consiste in un cappuccino (o un espresso a scelta), due fettine di torta e un cestino del pane con due coppette di marmellata.

Il sabato sera abbiamo deciso di cenare al b&b un po’ per non strapazzare troppo Monica ed il suo pancione, ed un po’ attratti dalle recensioni positive (?) trovate in rete.

Il menù “fisso” prevedeva:
antipasto con polpettine fritte di alici e cruditè di salmone sotto sale. Ottimi e freschissimi.

Primo piatto linguine con gli scampi: crostacei freschi e ricchi di sapore (la testa è la mia parte preferita) ma povero di condimento (poco più di un pomodoro nel piatto) e quindi slegato dalla pasta.

Secondo, trancio di pesce azzurro con patate lesse: semplicemente insapore!

Dolce, una fetta di torta al cioccolato con farcitura di cioccolata e panna. Buona e soffice.

Due bottiglie d’acqua ed una di vino bianco.

Conto? 30€ a testa. Decisamente troppo!

In conclusione: come rapporto qualità prezzo è comunque una scelta abbastanza conveniente (visti i prezzi della zona, 150€ per pernottamento, prima colazione e cena escluso bibite) da una struttura che si presenza come tra le migliori della zona, ci si aspetta molto ma molto di più.

Inserisci il tuo commento