Basiliani Resort & Spa Otranto Basiliani Resort


Otranto: il Basiliani Resort & Spa ci ha stupiti!

Piscina Basiliani Resort

Una settimana di mare. Una settimana da dedicare all’ozio e a ricaricare le batterie prima dell’inizio della nuova stagione.

Quest’anno abbiamo deciso di restare in Italia visto che tornavamo da Stoccolma solo due giorni prima di ripartire. Settimana dal 21 al 28 agosto direzione Otranto, le sue spiagge e i suoi tanti ristoranti e trattorie.

Abbiamo prenotato con un bel po’ di anticipo al Basiliani Resort & Spa e devo dire che ha superato ogni nostra più rosea aspettativa. Come sempre nei nostri viaggi è booking  l’alleato per prenotare senza dover dare anticipi o avere ansie sulla eventuale cancellazione.

La struttura è di recente costruzione ed è a poche centinai di metri dal porto di Otranto e dall’ingresso “secondario” alla città fortificata. Volendo si può tranquillamente raggiungere il centro cittadino e i suoi tanti localini a piedi ma se l’ozio la fa da padrone e la pigrizia vi perseguita, nelle vie parallele al corso troverete due ampi parcheggi con tariffa unica di 3 € per tutto il tempo che vorrete. Attenzione: c’è un parcheggio vicino alla chiesetta che invece chiede 1,5o€ all’ora. Se decidete di fare quattro passi, sulla strada del ritorno, mettete in conto di dover fare circa 200m in salita o optate per l’accesso secondario che si trova sul retro ed è in “pianura”.

Il resort si divide in due corpi indipendenti ma al’interno dello stesso perimetro. Il complesso principale ospita le camere superior alcune medio standard, la piscina con l’annesso bar, il ristorante ed il locale per eventi. Il corpo distaccato, situato subito alle spalle di quello principale, ospita circa 50 stanze standard, una sala per la colazione e la fantastica spa.

L’accesso dal porto alla città fortificata di Otranto

La nostra camera era al primo piano della “dependance”. Camera ampia, luminosa e ben insonorizzata. La vista non spettacolare ma dava su un cortile posteriore alberato. Il bagno grande quasi in modo esagerato e tutto sempre ben pulito ed in ordine. Il kit di cortesia migliorabile.

La colazione viene servita al pian terreno dello stesso edificio e forse è l’unico elemento leggermente sotto la media. C’è una discreta scelta tra cornetti con diverse farciture e biscotti freschi ogni mattina. Yogurt e cereali con fette di pane da tostare. Le “pucce” (tipico panino salentino) da poter farcire con i salumi e qualche formaggio e poco altro. Il tutto però sempre gestito con cura e da uno staff molto cortese.

La spa è il vero fiore all’occhiello del resort. Tre piscine con acqua a diverse temperature e tutte con idromassaggio. Io in quella a 30° ci sono rimasto a mollo per mezz’ora e non volevo più andar via. Sauna, bagno turco e aromoterapia chiudono il cerchio del percorso acqua. Nella sala relax the vari a disposizione per il momento defaticante. Kit di cortesia con accappatoio e ciabatte per girare con disinvoltura all’interno della spa. Con l’avvallo di mia moglie che fa tutto questo di lavoro (ha un piccolo centro benessere)… voto 9.

Il tutto per il risibile prezzo di 10€ a persona!

Il resort mette a disposizione degli ospiti un servizio navetta gratuito per la spiaggia di Alimini (la più ampia della zona) oltre ad un prezzo in convenzione con un lido che offre lettino, ombrellone e sdraio a 15€. Il prezzo è decisamente competitivo ma non dicono quale lido sia e facendo delle passeggiate lungo la spiaggia, abbiamo visto alcuni punti della costa che non sono all’altezza del mare pugliese; sarebbe un peccato che il lido fosse in quella porzione di costa.

Vogliamo trovare un difetto al soggiorno? Forse le grandi distanze da percorrere tra scale e corridoio per andare dal complesso secondario sino al parcheggio o alla hall. Considerando che volendo c’è un accesso secondario per arrivare direttamente alle camere e che c’è anche posto per lasciare l’auto (in zona non custodita) si può anche sorvolare.

Costo del soggiorno a coppia con prima colazione e parcheggio per una settimana? 700€ decisamente ben spesi.

Inserisci il tuo commento